Mala-āsana

Le caviglie son dolenti 

per loro che, 

nell’attesa,

sono insofferenti.

 

Ma chi ce l’ha 

come virtù,

grossi pesi 

non sente più.

 

SCRIVI LA SOLUZIONE NEI COMMENTI!

La soluzione ufficiale sarà pubblicata giovedì 11 aprile.

 

SOLUZIONE:

PAZIENZA

Gli orientali spesso si accovacciano in questa posizione quando devono aspettare per esempio un autobus. È una posizione che permette di scaricare i pesi dalla schiena e rilassare il tratto lombo-sacrale. In questo senso, con la pazienza ci si rassegna a stare fermi e a non prendere l’attesa come un ulteriore peso della vita, come se aspettando tutto divenisse più drammatico. L’impazienza spesso si manifesta proprio attraverso le gambe, che non riescono a stare ferme (chi passeggia sù e giù, chi fa “ballare” la gamba). L’immobilità delle gambe di mala-āsana porta gli impazienti a somatizzare nella parte più “lontana” delle gambe, le caviglie, dove si avverte tutto il peso (anche quello della schiena!) e che per molti versi rappresentano l’inconscio.

AVVERTENZE:

i valori della psicosomatica sono da prendere in considerazione una volta eliminati qualsiasi causa meccanica o fisiologica della stessa problematica. Gli stessi valori possono inoltre presentare delle variazioni a seconda dei vissuti personali.

 

 

LEGGI DI PIÙ SULLA PSICOSOMATICA DELLE POSIZIONI YOGA, GUARDA ANCHE GLI ALTRI INDOVINELLI E LE LORO SOLUZIONI !

 

 

2 Commenti

  1. Giulia Fregni

    La pazienza? Di stare nella posizione. Ginocchia, caviglie e anche devono assestarsi in un Asana che li mette alla prova . Le caviglie a maggior ragione non sono abituate a questa postura.

I commenti sono chiusi.