Pesci

Bhaviṣya – futuro

«O Arjuna, poiché io sono Dio, la Persona Suprema, conosco tutto del passato, del presente e del futuro. Conosco gli esseri viventi, ma nessuno conosce Me» (Bhagavad-gītā, 7.26).

Bhavisya è un evento che accadrà. Lo stesso termine è usato per indicare una profezia o una predizione. Secondo il verso della Gītā, è palese che Krishna può predire tutto, perché lui sa già cosa accadrà. Diverso è il caso dell’astrologia. Ovviamente nessun astrologo è paragonabile a Dio, né l’astrologia può predire particolari eventi. L’astrologia può, però, evidenziare certe tendenze e preparare la nostra reazione agli eventi in generale.

Data questa premessa, spero tu abbia preso ferie nel mese di luglio, Pesci. Spero tu abbia riposato, perché agosto incalza richiedendoti progressivamente più impegno. Puoi cominciare lentamente riprendendo a studiare, leggere, progettare o smaltire un po’ di lavoro arretrato. Dopo metà mese, però, è il caso di darsi da fare, perché se superi la pigrizia, la sfiducia e l’irritabilità, puoi creare la rete di lavoro che ti serve per il tuo progetto futuro. Hai la possibilità di espanderti e le carte buone si cominciano a giocare da fine mese. Così almeno vuole la tendenza astrologica, tu come reagisci? 

IN PRATICA  

Vīrabhadra-āsana III, posizione dell’eroe, terza variante. 

Cerca l’allineamento in questa posizione e ti sentirai slanciato verso il futuro, convinto e determinato. Prenditi qualche minuto almeno tre volte a settimana per preparare l’equilibrio con la giusta attenzione e concentrazione e per mantenere l’āsana almeno un minuto per lato. 

   Esercizio di consapevolezza: 

Ogni sera siediti 5 minuti in posizione meditativa. Pensa all’evento più importante o significativo della giornata. Pensa ai suoi vari e possibili effetti. Osserva tutto con sguardo oggettivo, senza ragionamento e senza giudizio. Rimani legato all’evento senza allontanarti troppo con il pensiero.

Mantra del mese: 

«Agisco per il mio futuro».