Ariete

Dūra – lontano

«Possa questa mia mente che viaggia troppo lontano, che è la luce delle luci, l’unica fonte di tutta la saggezza, che vaga per luoghi lontani sia che io dorma o sia sveglio, indirizzarsi verso ciò che è nobile» (Yajur-veda, 34.1).

Ricordi, Ariete, che due mesi fa ti ho consigliato come mantra lo Shiva Sankalpa? Ebbene, quel mantra deriva dallo Yajur-veda e qui te lo ripropongo in un’altra veste. Il mantra parla sì delle buone intenzioni, ma anche di luoghi lontani e della mente che può essere fonte di saggezza se da quel viaggiare in luoghi lontani sa trarre il giusto profitto. 

Siamo alla fine dell’estate, ma forse hai la possibilità di allungare ancora un po’ le vacanze prima di tornare ai ritmi duri dell’autunno. Da metà mese hai energia fisica e mentale per fare, ma non certo la voglia di impegnarti in attività logoranti o stressanti. Approfitta allora del trigono di Giove per muoverti e magari viaggiare e conoscere qualcosa di nuovo. È un bel modo per contrastare l’indulgenza che potrebbe non farti combinare niente e per ricaricare lo spirito. A fine mese l’opposizione del Sole ti riporta alla realtà di te, arrivaci preparato e positivo! 

IN PRATICA  

Śalabha-āsana,  posizione della locusta. 

Deciso, determinato a perseguire quello che desideri coprendo anche lunghe distanze. Rafforzati eseguendo questa posizione ogni giorno da 30 sec. a 1 min.

Esercizio di consapevolezza: 

Da quanto tempo non vedi una farfalla? Se sei all’aperto, osservane una se la vedi. Altrimenti prenditi qualche minuto in una posizione meditativa. Pensa allo sforzo che fa per trasformarsi e emergere, pensa alla leggerezza con cui si muove quando è finalmente libera, pensa alla curiosità con cui esplora il mondo. 

Mantra del mese: 

«Le mie buone intenzioni».