Bilancia

Rajas – iperattività  

«O capo dei Bharata, quando vi è un incremento della passione, si sviluppano i sintomi di un grande attaccamento, si moltiplicano le attività interessate e gli sforzi intensi, i desideri incontrollabili e le aspirazioni ardenti» (Bhagavad-gītā, 14.12).

La parola che nel verso è tradotta come “passione” è rajas. Io te la propongo come “iperattività”. 

Rajas è uno dei cosiddetti guna, ossia le modalità dell’esistenza. La condizione di rajas implica una sorta di accelerazione sia fisica che mentale. C’è rajas quando c’è frenesia, quando il movimento è veloce, quando la mente è molto sveglia, quando le emozioni sono forti, incontrollate, passionali. Questo aspetto della vita ha naturalmente i suoi vantaggi, perché ci sono condizioni in cui occorre essere attivi e veloci. Come per ogni cosa, un eccesso di rajas può portare scompensi. 

È il periodo del tuo compleanno, Bilancia, e è un periodo di rajas per te. Il clima di fermento ti fa ripartire con le iniziative e l’accoglienza che trovi ti incoraggia sulla tua strada. Attenzione che il bisogno di risentirti in carreggiata non ti faccia peccare di superbia e strafare sia nelle attività che nel rapporto con le persone. Attenzione perché il tuo periodo di preparazione, di cui ti parlavo il mese scorso, non è ancora finito. 

IN PRATICA  

Tulita-āsana, posizione della bilancia. 

 Dovrebbe essere proprio la tua, no? Ricorda sempre il giusto equilibrio. Esegui questa posizione ogni mattino per un paio di minuti. 

Esercizio di consapevolezza: 

Osservati ogni volta che stai correndo o che hai molto da fare. Puoi rinunciare a una delle tante cose che hai in mente in quel momento? È proprio sicuro che sono tutte indispensabili? 

Mantra del mese: 

«Moderazione».