Cancro

Śilpa – arte 

«Un uomo che ha imparato tutte le arti (kalā) ed è un adepto in tutte le arti (śilpa) e può [oltre] affascinare il cuore delle donne, è chiamato Vaiśika (galante esperto)» (Natya-śastra, 25.2). 

La citazione viene dal manuale (śāstra) riguardante la danza, ma nella tradizione indiana esistono anche degli śāstra dedicati proprio a śilpa. Il termine śilpa comprende qualsiasi tipo di arte da quella più fine a quella artigianale fino alla meccanica. Tutto ciò che implica creatività, abilità, destrezza mentale e manuale è incluso. 

La tradizione indiana conta 64 tipi diversi di śilpa, ma oggi forse, considerati i materiali e i mezzi a disposizione, sono molti di più. 

Hai mai pensato a dedicarti a un’arte, Cancro? Musica, letteratura, pittura o quello che ti viene in mente… È il mese buono per dare sfogo alla tua creatività. Non sei nuovo alle riflessioni profonde, giusto? Allora perché non dargli una forma?  Frustrazioni, pensieri negativi, arrabbiature sono sublimate nell’arte e questa trasformazione induce un punto di vista positivo e costruttivo sulla vita. 

IN PRATICA  

Nataraja-āsana, Śiva danzante. 

Śiva danza per distruggere e ricreare. È proprio quello che ti ho scritto sopra: l’arte sublima distruggendo la vecchia forma per darne una nuova più funzionale e bella. L’arte crea bellezza. Sentiti bello in questa posizione, praticala ogni giorno per uno o due minuti per lato.

Esercizio di consapevolezza:

Scegli una forma d’arte e dedicagli anche solo pochi minuti almeno tre sere alla settimana. Per esempio prova a fare un disegno, a scrivere una poesia, a suonare uno strumento, a cantare, ecc. Non preoccuparti dei risultati, osserva le tue reazioni. 

Mantra del mese: 

«Abracadabra»

(Sai che uno dei significati ipotizzati per questa formula è «Io creerò come parlo»?).